Skip links

Orchestre

Chamber Orchestra of Europe

Biografia

La Chamber Orchestra of Europe (COE) è stata fondata nel 1981 da un gruppo di giovani musicisti che si sono conosciuti nell’ambito della European Community Youth Orchestra (ora EUYO). La COE è attualmente formata da circa 60 membri che perseguono carriere parallele come primi strumentisti o prime parti di orchestre nazionali, musicisti da camera o docenti di musica.

Fin dal principio, l’identità della COE è stata plasmata dalle sue collaborazioni con importanti direttori e solisti. Claudio Abbado è stato un mentore importante nei primi anni: ha guidato la COE in opere teatrali come Il viaggio a Reims e Il barbiere di Siviglia di Rossini e Le nozze di Figaro e Don Giovanni di Mozart e ha diretto numerosi concerti, specialmente di opere di Schubert e Brahms. Anche Nikolaus Harnoncourt ha avuto una grande influenza sullo sviluppo della COE attraverso le sue interpretazioni e registrazioni di tutte le Sinfonie di Beethoven, nonché attraverso produzioni d’opera ai Festival di Salisburgo, Vienna e allo Styriarte.

Attualmente l’Orchestra porta avanti intense collaborazioni con Sir András Schiff e Yannick Nézet-Séguin, entrambi membri onorari sulla scia di Bernard Haitink e Nikolaus Harnoncourt.

La COE intrattiene saldi legami con i più importanti festival e sale da concerto d’Europa, tra cui la Filarmonica di Colonia, la Philharmonie du Luxembourg, la Filarmonica di Parigi, l’Orchestra del Concertgebouw di Amsterdam e l’Alte Oper di Francoforte. In collaborazione con la Kronberg Academy, la COE è diventata la prima orchestra della storia titolare di una “residenza” al Casals Forum di Kronberg dal 2022. La Chamber Orchestra of Europericopre lo stesso ruolo anche presso il Palazzo Esterházy di Eisenstadt dal 2022.

La COE ha all’attivo più di 250 pubblicazioni e i suoi CD hanno vinto numerosi premi internazionali, tra cui due Grammy e tre premiGramophone Recording of the Year. Nel novembre 2020 l’etichetta ICA Classics ha pubblicato una registrazione d’archivio delle Sinfonie di Schubert eseguite dalla COE al Festival Styriarte di Graz del 1988, con la direzione di Nikolaus Harnoncourt. Il cofanetto, composto da 4 CD, è stato accolto con entusiasmo dalla critica internazionale; di recente è stato pubblicato un secondo cofanetto di registrazioni d’archivio realizzato insieme a Nikolaus Harnoncourt e contenente opere di Haydn, Mozart, Beethoven e Brahms. Nel gennaio 2022 sono state pubblicate tutte le Sinfonie di Sibelius in DVD e BluRay, dirette da Paavo Berglund al Festival di Helsinki nel 1998. Nel febbraio 2023, la registrazione del Concerto per pianoforte n. 1 di Clara Wieck-Schumann e del Concerto per pianoforte di Robert Schumann con Beatrice Rana e Yannick Nézet-Séguin viene pubblicata con successo internazionale

Nel 2009 è stata creata la COE Academy per dare, a un gruppo selezionato di studenti particolarmente talentuosi, la possibilità di studiare con i principali musicisti della COE e, soprattutto, per poter provare l’esperienza di viaggiare in tournée con l’Orchestra.

La COE è un’orchestra privata che riceve un inestimabile supporto finanziario, in particolare dalla Gatsby Charitable Foundation ma anche da altri sostenitori tra cui Dasha Shenkman, il Sir Siegmund Warburg’s Voluntary Settlement, il Rupert Hughes Will Trust, l’Underwood Trust, i 35th Anniversary Friends e gli American Friends.

Scarica la biografia

Discografia

Rossini

La Donna del Lago
2 CDs
Maurizio Pollini (Conductor)

Fonicetra 1984
Paganini

Works for Violin and Orchestra [2 CDs]
Franco Tamponi (Conductor)
Salvatore Accardo (Violin)

EMI 1984
Rossini

Il Viaggio a Reims
2 CDs
Claudio Abbado (Conductor)

DGG 1985
AA.VV.

Music of the Masters
James Judd (Conductor)

Hallmark 1985
Haydn

Cello Concertos
Mischa Maisky (Cello and Direction)

Deutsche Grammophon 1985
Haydn

Symphonies 102 and 103 “Drum Roll”
Claudio Abbado (Conductor)

Deutsche Grammophon 1986
+ Vedi altro

Press

[…] Teatro Nuovo Giovanni da Udine: Daniel Harding dirige la Chamber Orchestra of Europe (…) Dal punto di vista tecnico poi, siamo in zona perfezione. Daniel Harding ha un gesto elegantissimo e plastico che non si compiace mai di sé, ma sublima in suono e musica. La Chamber Orchestra of Europe infatti lo segue in ogni minima intenzione, senza sbavature e con una qualità di amalgama e di equilibrismo cui sarebbe impossibile, e anche un po’ perverso, fare le pulci […]

Paolo Locatelli, www.operaclick.com, 31 ottobre 2019

…] Ha aperto il programma l’Idillio di Sigfrido di Wagner nella versione originaria per tredici strumenti, in una interpretazione vibrante di tensione espressiva, frutto di una lettura attenta e profonda della partitura e della sapiente concertazione di Pappano e dello straordinario suono della Cooe (…) La poetica del suono che anela a non dissolvere, a non posarsi, la “melodia infinita” sospesa sulle armonie vaganti dilatate frutto dalla rottura degli argini dei centri armonici tonali e dei suoi flussi regolati dalle formule cadenzali, sono l’anima e il motore anche di questo brano […]

Download
Luigi Sammarchi, www.webbol.it, 3 giugno 2019

[…] Tre capolavori fra Classicismo e Romanticismo.
A Lugano Festival, con Renaud Capuçon,
Semyon Bychkov e la Chamber Orchestra of Europe […]

Download
Alberto Cima, 26 maggio 2014, Corriere del Ticino

[…] una magistrale lettura della sinfonia Jupiter di Mozart ad opera della Chamber Orchestra of Europe […] Dal formidabile polmone sonoro europeo che si schierava nel Teatro Morlacchi, è uscito un Mozart fluidificato, morbido, vaporoso […]
Tempi rilassati, consapevolezza delle strutture, soprattutto nella doppia fuga finale, e trionfo di una solarità a bassa voce, con eleganza e discrezione

Stefano Ragni, il Giornale dell’Umbria, 12 maggio 2013
+ Vedi altro