Renaud Capuçon

Violino

Biografia

Direttore Artistico del Festival di Pasqua di Aix-en-Provence

Direttore Artistico del Festival Sommets Musicaux di Gstaad

Direttore Artistico dei Orchestre de Chambre de Lausanne

Direttore Artistico dell’International Menuhin Music Academy

Partner Artistico della Camerata Salzburg

Il violinista francese Renaud Capuçon si è affermato a livello internazionale come solista e musicista da camera. È’ conosciuto e amato per la sua intensità sonora ed il suo virtuosismo e collabora con le orchestre, gli artisti, le sale da concerto e i festival più prestigiosi del mondo.

Nato a Chambéry nel 1976, Renaud Capuçon ha iniziato gli studi musicali al Conservatoire National Supérieur de Musique di Parigi all’età di quattordici anni, vincendo numerosi riconoscimenti nei cinque anni che vi ha trascorso. In seguito, si è trasferito a Berlino per studiare con Thomas Brandis e Isaac Stern ed ha ricevuto un Premio dalla Akademie der Künste della città. Nel 1997 è stato nominato, da Claudio Abbado, primo violino della Gustav Mahler Jugendorchester, dove è rimasto per tre anni collaborando con direttori quali Pierre Boulez, Seiji Ozawa, Franz Welser-Möst, e Claudio Abbado.

Da allora, Renaud Capuçon si è affermato come solista ai più alti livelli. Si esibisce con le più rinomate orchestre del mondo, tra cui i Berliner Philharmoniker, la Boston Symphony, la Chamber Orchestra of Europe, la Filarmonica della Scala, la London Symphony Orchestra (LSO), la New York Philharmonic, la Filarmonica di Vienna (VPO), l’Orchestre de Paris, l’Orchestre National de France e l’Orchestre Philharmonique de Radio France. Ha collaborato e collabora con direttori del calibro di Barenboim, Bychkov, Dénève, Dohnanyi, Dudamel, Eschenbach, Gergiev, Haitink, Harding, Long Yu, Paavo Järvi, Nelsons, Nézet-Seguin, Roth, Shani, Ticciati e van Zweden.

Un grande impegno ed interesse nella musica da camera lo hanno portato a collaborare con artisti del calibro di Martha Argerich, Nicolas Angelich, Daniel Barenboim, Yuri Bashmet, Yefim Bronfman, Khatia Buniatishvili, Hélène Grimaud, Clemens Hagen, Yo-Yo Ma, Maria João Pires, Daniel Trifonov e Yuja Wang, così come insieme a suo fratello, il violoncellista Gautier Capuçon, in festival internazionali rinomati quali Berlino, Lucerna, Verbier, Aix-en-Provence, Roque d’Anthéron, San Sebastián, Stresa, Salisburgo, Edimburgo eTanglewood. Renaud Capuçon ha anche rappresentato la Francia in alcuni dei più rinomati eventi internazionali: si è esibito con Yo-Yo Ma sotto l’Arco di Trionfo per la commemorazione ufficiale del Giorno dell’Armistizio nella presenza di più di 80 capi di stato e si è esibito per leader mondiali al G7 Summit a Biarritz.

Renaud Capuçon è Direttore Artistico di due festival, il Sommets Musicaux de Gstaad, dal 2016, e il Festival di Pasqua di Aix-en-Provence, che ha fondato nel 2013. Dalla stagione 2021/22 è anche Direttore Artistico dell’Orchestre de Chambre de Lausanne.

La sua prima serie di registrazioni con l'ensemble "Tabula Rasa", uscita nel settembre 2021, è un album dedicato alla musica di Arvo Pärt.

Renaud Capuçon ha costruito una vasta discografia e registra esclusivamente con Erato/Warner Classics. Alcune recenti pubblicazioni includono: le Sonate di Bach con David Fray; Trii di Dvořák e Tchaikovsky con Lahav Shani e Kian Soltani, registrati dal vivo al Festival di Aix-en-Provence; i Concerti per due violini di Bartok con la London Symphony Orchestra e François-Xavier Roth, Brahms e Berg con la Filarmonica di Vienna e Daniel Harding e musica da camera di Debussy. Il suo album 'Au Cinema', che include alcune amate selezioni di musica da film, è stato pubblicato con gran successo di critica nell’ottobre 2018. Il suo ultimo album, "Un violon à Paris", registrato con Guillaume Bellom e uscito nel novembre 2021, presenta diverse brevi opere arrangiate per violino e pianoforte.

Nel 2017, Renaud Capuçon ha fondato un nuovo ensemble, i Lausanne Soloists, composto da studenti attuali e precedenti della Haute École de Musique de Lausanne, dove detiene una cattedra dal 2014. Suona il violino Guarneri del Gesù 'Panette' (1737), che apparteneva a Isaac Stern. Nel giugno 2011 è stato nominato "Chevalier dans l'Ordre National du Mérite" e nel marzo 2016 "Chevalier de la Légion d'honneur" dal governo francese.

Discografia

  • Ravel

    Sonatas & Trio

    Renaud Capuçon / Gautier Capuçon / Frank Braley

    Ravel: Piano Trio / Sonata for Violin and Piano / Sonata for Violin and Cello / Sonata for Violin and Piano, ‘Posthume’

    Virgin Classics, 2002
  • Dutilleux

    Tout un monde lointain

    Renaud Capuçon / Trols Mork

    Orchestre Philharmonique de Radio France, cond. Mung-Whun Chung

    Dutilleux Tout un monde lointain / Trois Strophes sur le nom de Sacher

    Virgin Classics, 2002
  • AA. VV.

    Face à Face

    works by: Kodaly, Schulhoff, Halvorse, Ghys & Servais, Tanguy

    Virgin Classics, 2003
  • Saint-Saëns

    The Carnival of the Animals


    Virgin Classics, 2003
  • Schubert

    Trout Quintet

    Schubert: Piano Quintet in A major, ‘The Trout’; Variations on Trockne Blumen; Litanei auf das Fest aller Seelen

    Virgin Classics, 2004
  • Mendelssohn, Schumann

    Renaud Capuçon, violin

    Mahler Chamber Orchestra, cond. Daniel Harding

    Mendelssohn, Violin Concerto in E minor

    Schumann, Violin Concerto in D minor

    Erato, 2004
  • Brahms

    Renaud Capuçon / Gautier Capuçon / Nicholas Angelich

    Brahms: Piano Trio in B; Piano Trio in C; Piano Trio in C minor

    Virgin Classics, 2004
  • Brahms

    Violin Sonatas

    Renaud Capuçon / Nicholas Angelich

    Brahms, Violin Sonatas Nos.1-3

    Erato, 2005
  • Brahms

    Double Concerto

    Renaud Capuçon / Gautier Capuçon

    Gustav Mahler Jungendorchester, cond. Myung-Whun Chung

    Brahms, Double Concerto; Clarinet Quintet

    Virgin Classics, 2007
  • Schubert

    Piano Trios 1 & 2

    Renaud Capuçon / Gautier Capuçon / Frank Braley

    Schubert: Piano Trio in B flat major, ‘Sonataensatz’; Trio in E flat major, ‘Notturno’; Trio in B flat major; Trio in E flat major

    Virgin Classics, 2007
  • Brahms

    Piano Quartets

    Renaud Capuçon / Gautier Capuçon / Gérard Caussé / Nicholas Angelich

    Brahms, Piano Quartets Nos.1-3

    Virgin Classics, 2008
  • AA. VV.

    Martha Argerich & Friends Live from Lugano

    Beethoven, Triple Concerto

    Schumann, Piano Concerto

    Brahms Sonata for Two Pianos

    Mendelssohn Piano Trio No.1

    Haydn: Piano Trio No.39

    EMI Classics, 2009
  • Schubert

    Grand Duo

    Renaud Capuçon / Jérôme Ducros

    Schubert: Rondo brilliant in B minor; Grand Duo for Violin and Piano in A major; Fantasie for Violin and Piano in C major

    Virgin Classics, 2009
  • Mozart

    Renaud Capuçon / Antoine Tamestit

    Scottish Chamber Orchestra, cond. Louis Langrée

    Mozart, Violin Concertos Nos.1 & 3; Sinfonia concertante

    Erato, 2009
  • Beethoven, Korngold

    Rotterdam Philharmonic Orchestra, cond. Yannick Nézet-Séguin

    Beethoven, Violin Concerto in D major

    Korngold, Violin Concerto in D major

    Virgin Classics, 2009
  • Beethoven

    The Complete Sonatas for Violin and Piano

    Renaud Capuçon, violin / Frank Braley, piano

    Beethoven, Sonatas Nos. 1-10

    Virgin Classics, 2010
  • Brahms, Berg

    Renaud Capuçon, violin

    Wiener Philharmoniker, cond. Daniel Harding

    Brahms, Violin Concerto in D major, Op.77

    Berg, Violin Cocerto 'To the Memory of an Angel'

    Virgin Classics, 2012
  • Franck, Grieg, Dvořák

    Renaud Capuçon, violin / Katia Buniatishvili, piano

    Frank, Sonata for Violin and Piano in A major

    Grieg, Sonata for Violin and Piano No.3 in C minor

    Dvořák, Romantic Pieces

    Erato, 2014
  • Bach, Vasks

    Distant Light

    Renaud Capuçon, violin

    Chamber Orchestra of Europe

    Bach, Violin Concertos, BWV 1041 & 1042

    Vasks, Distant Light (violin concerto)

    Erato, 2014
  • AA. VV.

    Symphonie Espagnole

    Renaud Capuçon, violin

    Orchestre de Paris, cond. Paavo Järvi

    Lalo, Symphonie Espagnole

    Saraste, Zigeunerweisen

    Bruch, Violin Concerto No.1

    Erato, 2016
  • AA. VV.

    Three Modern Concertos

    Renaud Capuçon, violin

    Wiener Philharmoniker & Orchestre de l'Opéra National de Paris, cond. Philippe Jordan

    Orchestre Philharmonique de Radio France, cond. Myung-Whun Chung

    Wolfgang Rihm, Gedicht des Malers

    Pascal Dusapin, Aufgang. Elévation. Ascent

    Bruno Mantovani, Jeux d'eau

    Erato, 2016
  • Brahms, Berg

    Renaud Capuçon, violin

    Wiener Philharmoniker, cond. Daniel Harding

    Brahms, Violin Concerto

    Berg, Violin Concerto

    Erato, 2017
  • Debussy

    Renaud Capuçon, violin / Bertrand Chamayou, piano / Emmanuel Pahud, flute

    Edgar Moreau, cello / Gerard Caussé, viola / Marie-Pierre Langlamet, harp

    Debussy, Cello Sonata in D minor, L.135; Syrinx, L.129; Violin Sonata in G minor, L.148; Sonata for Flute, Viola & Harp, L.137; Piano Trio in G major, L.5

    Erato, 2017
  • Bartók

    Renaud Capuçon, violin

    London Symphony Orchestra, cond. François-Xavier Roth

    Bartók, Violin Concerto No.1; Violin Concerto No.2

    Erato, 2018
  • AA. VV.

    Cinema

    Erato, 2018
  • Schumann

    Cello Concerto & Chamber Music Works

    Bernard Haitink, Martha Argerich, Renaud Capuçon

    Chamber Orchestra of Europe

    Erato, 2019
  • Bach

    Sonatas

    Renaud Capuçon

    David Fray

    Erato, 2019
  • Beethoven

    Piano Trios, Ghost, Archduke

    Renaud Capuçon

    Frak Braley

    Gautier Capuçon

    Erato, 2020
  • Saint-Saëns

    Sonates & Trio

    Renaud Capuçon, Bertrand Chamayou, Edgar Moreau

    Erato, 2020
  • Elgar
    Violin Concerto – Violin Sonata
    Erato, 2021
  • Arvo Pärt

    Tabula Rasa

    Renaud Capuçon, Orchestre de chambre de Lausanne

    Arvo Pärt

    Erato, 2021

Press

  • […] Capuçon e Bellom, strumentisti di gran classe (…) Il brillante bagaglio virtuosistico e al contempo l’intensa espressività del primo aveva un puntuale riscontro nello straordinario esercizio pianistico dell’altro […]

    Fabio Brisighelli, Corriere Adriatico, 20 marzo 2019

  • […] Il suono che produce raggiunge vette massime di sensibilità. Se non corrisponde alla rusticità che ci aspetterebbe dall’opera di Bartok, per qualche istante il violinista dimostra il suo geniale potenziale, ricordandoci perché si è insediato fra i musicisti più rinomati del panorama musicale contemporaneo […]

    Bachtrack, settembre 2018

Lorenzo Baldrighi Artists Management SRL Unipersonale
Piazza Gnecchi Ruscone, 2 - 23879 Verderio (LC) - Italia
ph +39.039.9281416 - fx +39.039.9281424 - mail info@baldrighi.com - CF/P.IVA 03297510137
Cookie policy (Personalizza) - Privacy policy

Sede legale: Via Alberico Albricci, 8 – 20122 Milano (MI) – Italia