Alexander Malofeev

Pianoforte

Biografia

«…il pianoforte del nuovo millennio ha già un nuovo profeta» (Il Giornale).

«L’ultimo fenomeno della grande scuola pianistica russa» (Corriere della Sera).

Alexander Malofeev è un giovane pianista russo che è riuscito a farsi conoscere grazie alla sua straordinaria esibizione al Concorso Tchaikovsky per giovani musicisti nel 2014, ottenendo il Primo Premio. Nel 2016 ha vinto il Grand Prix al Concorso Internazionale per Giovani Pianisti “Grand Piano” e, nell’aprile 2017, in occasione dei concerti inaugurali del Festival Pianistico di Brescia e Bergamo, ha ricevuto il premio “Giovane talento musicale dell’anno 2017”. Nel dicembre 2017 Alexander Malofeev è diventato il primo “Young Yamaha Artist”.

Alexander Malofeev è nato a Mosca nell’ottobre del 2001. Attualmente studia all’Istituto per Giovani Musicisti ‘Gnessin’ di Mosca sotto la guida di Elena Berezkina, insignita del titolo russo di Lavoratore Onorato della Cultura.

A soli diciassette anni, Alexander Malofeev si è già esibito su palcoscenici prestigiosi, tra cui il Teatro Bolshoi, il Conservatorio Tchaikovsky di Mosca, il Moscow International Performing Arts Center di Mosca, il Teatro Mariinsky a San Pietroburgo, il Palazzo del Cremlino a Mosca, il Concertgebouw di Amsterdam, il Teatro alla Scala di Milano, la Kurhaus di Wiesbaden, la Herkulessaal di Monaco, il Theatre des Champs-Elysees a Parigi, la Philharmonie di Parigi, il Queensland Performing Arts Centre in Australia, il Bunka Kaikan di Tokyo, lo Shanghai Oriental Art Center, il Kaufman Music Center e la Sede dell’UNESCO a Parigi. Ha tenuto recital in Russia. Azerbaijan, Finlandia, Francia, Svizzera, Germania, Austria, Spagna, Italia, Portogallo, Israele, Cina, Giappone, Australia e Stati Uniti.

Alexander Malofeev si è esibito con numerose prestigiose orchestre, tra cui l’Orchestra Mariinsky, l’Orchestra Filarmonica della Scala, la Russian National Orchestra, l’Orchestra Sinfonica Tchaikovsky, l’Orchestra da Camera di Stato "I Virtuosi di Mosca", la Philadelphia Orchestra, l’Orchestra Filarmonica Nazionale di Russia, l’Orchestra Sinfonica Nazionale RAI di Torino e l’Orchestra da Camera del Festival di Verbier e ha collaborato con direttori del calibro di Valery Gergiev, Vladimir Spivakov, Alexander Sladkovsky, Eduard Topchjan, Kazuki Yamada, Gábor Takács-Nagy, Alexander Soloviev, Vladimir Fedoseyev, Myung-Whun Chung, Yannick Nezet-Seguin, Kristian Jarvi, Dmitry Liss, Dimitris Botinis e Juraj Valcuha, solo per citarne alcuni.

Nel luglio del 2016 l’etichetta Master Performers ha pubblicato il primo DVD di Alexander Malofeev. La registrazione è stata realizzata al Queensland Conservatorium della Griffit University di Brisbane, in Australia.

Alexander Malofeev ha ottenuto importanti riconoscimenti in diversi concorsi sia in Russia sia a livello internazionale, tra cui il Grand Prix ed il Premio speciale alla nona edizione del Concorso Internazionale per giovani pianisti “Sergei Rachmaninov” (Veliky Novgorod, Russia, 2014), il Gran Prix al Concorso Internazionale “Music diamond” (Mosca, 2011, 2014), il Gran Prix al Concorso Internazionale per Giovani Musicisti e Compositori “Musical Art” (Mosca, 2013), la Medaglia d’Oro agli undicesimi Giochi Delfici della Gioventù (Russia, 2012 e 2015), il Gran Prix al Concorso Internazionale “Mozart wunderkind” (Austria, 2011), il Primo Premio alla quarta edizione del Festival “New Names of Moscow” (2011).

Alexander Malofeev si è inoltre esibito per importanti Festival quali il Festival de la Roque d’Anthéron, il Festival Chopin (Francia), il Festival Crescendo organizzato da Denis Matsuev, il Mikkeli Music Festival (Finlandia) organizzato da Valery Gergiev, il Festival di Rheingau in Germania, il Mariinsky International Piano Festival di San Pietroburgo, il Festival Internazionale Mstislav Rostropovich (Mosca, Baku, Orenburg), le Master Pianists Series del Concertgebouw di Amsterdam, il Festival Internazionale “Stars of the White Nights” di San Pietroburgo, il Festival Internazionale Stars on Baikal, il Festival Internazionale Moscow Meets Friends organizzato da Vladimir Spivakov, il Festival Invernale Arts Square diretto da Yuri Temirkanov, il Festival Larisa Gergieva and Guests di Vladikavkaz, il Festival di musica da camera di Eilat in Israele, il Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, La Folle Journée de Nantes, le Settimane Musicali Meranesi, il Festival Peregrinos Musicais (Spagna) e molti altri.

Alexander Malofeev è titolare di borse di studio su gentile concessione della Vladimir Spivakov International Charity Foundation e della Fondazione "New Names”.

Discografia

  • Tchaikovsky, Medtner, Liszt

    Recorded at the Queensland Conservatorium Theatre, Brisbane

    Master Performers, 2016

Press

  • […] Il giovane Malofeev e un virtuosismo imperturbabile (…) Del biondissimo e non ancora diciottenne pianista russo Alexander Malofeev colpiscono la facilità, l’agile incisività e il portentoso bagaglio tecnico […]

    F. Ermini Polacci, Corriere Fiorentino, 31 marzo 2019

  • […] È riduttivo definire brillante la performance di Aleksandr Malofeev: di fronte al suo assoluto dominio della tastiera e alla consapevole maturità delle sue interpretazioni non si può che restare stupiti, attoniti, per poi sciogliere l’incantesimo in entusiastica ammirazione […]

    L’Adige, 21 febbraio 2019

  • “[…] Dobbiamo dire che già alle prime battute dal Moderato del Concerto, da quegli accordi poderosi che anticipano il tema principale del primo tempo, ogni dubbio sulle capacità di un ragazzo così giovane sono spariti come neve al sole, grazie a una potenza di suono e a una disinvoltura davvero stupefacente anche nei passaggi più impervi, che in questo Concerto non sono pochi […] Gli appassionati che affollavano il teatro Grande avranno anche notato come Alexander Malofeev rimanga sempre in contatto visivo col direttore, e questo la dice lunga sulla sua sicurezza complessiva. Ma anche la sensibilità vuole la sua parte, e così l’Adagio sostenuto è stato realizzato davvero benissimo, con grande pathos prima della «cavalcata finale».

    Applausi lunghissimi e meritatissimi a questo biondissimo, incantevole fanciullo della tastiera […]”

    Luigi Fertonani, Bresciaoggi, 28 marzo 2017

Lorenzo Baldrighi Artists Management SRL Unipersonale - Piazza Gnecchi Ruscone, 2 - 23879 Verderio (LC) - Italia
ph +39.039.9281416 - fx +39.039.9281424 - mail info@baldrighi.com - CF/P.IVA 03297510137 - Cookie policy - Privacy policy

Sede legale: Via Alberico Albricci, 8 – 20122 Milano (MI) – Italia