Trio di Parma

Trio

Biografia

Il Trio di Parma si è costituito nel 1990 in seno al Conservatorio "A. Boito" di Parma. Successivamente il Trio ha approfondito la sua formazione musicale con il leggendario Trio di Trieste presso la Scuola di Musica di Fiesole e l'Accademia Chigiana di Siena. Nel 2000 è stato scelto per partecipare all’Isaac Stern Chamber Music Workshop presso la Carnegie Hall di New York.

Il Trio di Parma ha ottenuto i riconoscimenti più prestigiosi con le affermazioni al Concorso Internazionale "Vittorio Gui" di Firenze, al Concorso Internazionale di Musica da Camera di Melbourne, al Concorso Internazionale della ARD di Monaco ed al Concorso Internazionale di Musica da Camera di Lione. Inoltre nel 1994 l'Associazione Nazionale della Critica Musicale ha assegnato al Trio di Parma il "Premio Abbiati" quale miglior complesso cameristico.

Il Trio di Parma è stato invitato dalle più importanti istituzioni musicali in Italia (Accademia di S.Cecilia di Roma, Società del Quartetto di Milano, Amici della Musica di Firenze, Gran Teatro La Fenice di Venezia, Unione Musicale di Torino, GOG di Genova, Accademia Filarmonica Romana,...) e all'estero (Filarmonica di Berlino, Carnegie Hall e Lincoln Center di New York, Wigmore Hall di Londra, Konzerthaus di Vienna, Sala Molière di Lione, Filarmonica di S. Pietroburgo, Music Dom di Mosca, Coliseum e Teatro Colòn di Buenos Aires, Los Angeles, Washington, Amburgo, Monaco, Dublino, Varsavia, Rio de Janeiro, San Paolo, Lockenhaus Festival, Barossa e Melbourne Festival, Orta Festival,...). Ha collaborato con importanti musicisti quali Vladimir Delman, Carl Melles, Anton Nanut, Bruno Giuranna, Alessandro Carbonare e Eduard Brunner; ha effettuato registrazioni radiofoniche e televisive per la RAI e per numerose emittenti estere (Bayerischer Rundfunk, NDR, WDR, MDR, Radio Bremen, ORT, BBC Londra, ABC-Classic Australia). Ha inoltre inciso le opere integrali per trio di Brahms per l’UNICEF, di Beethoven e Ravel per la rivista Amadeus, di Schostakovich per Stradivarius (premiato come miglior disco dell’anno 2008 dalla rivista Classic Voice), di Pizzetti, Liszt, Schumann e Dvorak per l’etichetta Concerto e di Schubert per la Decca.

Il Trio di Parma, oltre ad un impegno didattico costante nei Conservatori di Novara, Mantova e al Mozarteum di Salisburgo, tiene corsi di musica da camera alla Scuola di Musica di Fiesole.

Ivan Rabaglia suona un Giovanni Battista Guadagnini costruito a Piacenza nel 1744 ed Enrico Bronzi un Vincenzo Panormo costruito a Londra nel 1775.


Discografia

  • Brahms

    Trii op.8 e 87

    Music for Unicef
  • Brahms, Dvorák

    Brahms
    Trio op.101
    Dvorák
    Trio op.65

    Music for Unicef
  • Beethoven

    Integrale dei Trii con pianoforte

    VMS
  • Ravel

    Trio e Sonate

    Paragon for Amadeus
  • Shostakovich

    Integrale per trio con
    pianoforte e Romanze
    op. 127 per trio e Soprano

    Stradivarius, 2008
  • Ildebrando Pizzetti

    Trio in la (1925), Tre Canti (1924), Aria - a Mario Corti (1906), Colloquio (1948), Aria - Augurio nuziale (1960), Arietta (worldpremiere) (1923)

    Concerto Classics, 2010
  • Ildebrando Pizzetti

    Sonata in La per pianoforte e violino, Sonata in Fa per pianoforte e violoncello

    Concerto Classics, 2010
  • Liszt

    Carneval de Pest - La Vallèe d'Obermann - Die Zelle in Nonnenwerth - Romance oublièe - Orphèe - Epithalam

    Concerto Classics, 2011
  • Beethoven

    Triplo Concerto op. 56
    Trio op. 11

    Orchestra Haydn di
    Bolzano e Trento
    Trisdee na Patalung

    Amadeus, 2012
  • Schumann

    Piano Trios

    Concerto Classics, 2012
  • Dvorák
    PIANO TRIOS (complete)
    Concerto Classics, 2013

Press

  • “[…] Trio di Parma, un’eccellenza nel segno di Beethoven […]”

    Fabio Brisighelli, Corriere Adriatico, 19 gennaio 2017

  • [...]Il Trio di Parma incanta Monfalcone[...]

    Katja Kralj, Il Piccolo - Cultura e Spettacoli 31 Ottobre 2009

  • Ogni volta che si ha occasione di riascoltare il Trio di Parma [...] si può cogliere il senso più autentico di cosa significhi un complesso, percepire cioè il carattere unitario ma soprattutto quel contrassegno di organismo vivente, che trae sempre nuove ragioni dal comune sforzo di approfondimento della pagina

    Gian Paolo Minardi, Gazzetta di Parma

  • [...] il Trio di Parma sembra protendersi a raggiungere le meraviglie delle più illustri tradizioni cameristiche [...]

    E.Valente, L'Unità

  • [...] la realtà di una formazione già molto autorevole, che può senz'altro essere considerata fra le speranze sicure della nostra musica da camera [...]

    G.Rossi, La Nazione

  • [...] hanno vitalità sanguigna negli attacchi d'energia e nel vigore di suono sostenuto, e un naturale disporsi per timbri sfumati che favorisce equilibrio di tensioni e tinte delicatissime [...]

    F.Cella, Il Corriere della Sera

Lorenzo Baldrighi Artists Management SRL Unipersonale - Piazza Gnecchi Ruscone, 2 - 23879 Verderio (LC) - Italia
ph +39.039.9281416 - fx +39.039.9281424 - mail info@baldrighi.com P.IVA 03297510137 - Cookie policy - Privacy policy