Saleem Ashkar

Pianoforte

Biografia

Saleem Ashkar ha debuttato alla Carnegie Hall all'età di ventidue anni e da allora ha collaborato con molte delle più importanti orchestre del mondo, quali i Wiener Philharmoniker, la Israel Philharmonc, la Sinfonica di Chicago, la Filarmonica della Scala, l’Orchestra del Concertgebouw, la Gewandhaus Orchestra di Lipsia, i Berliner Philharmoniker, la London Symphony Orchestra, l’Orchestra Sinfonica della Radio di Berlino, l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, l’Orchestra Sinfonica della Nuova Zelanda, l’Orchestra Mariinsky e l’Orchestra Sinfonica Nazionale Danese.

Si esibisce regolarmente con direttori del calibro di Zubin Mehta, Daniel Barenboim, Riccardo Muti, Fabio Luisi, Lawrence Foster, Bertrand de Billy, Philip Jordan, Nikolaj Znaider e Ludovic Morlot e, dopo aver debuttato con grande successo con Christoph Eschenbach e la NDR Hamburg Orchestra, dove è stato immediatamente re-invitato, il rinomato direttore d'orchestra lo ha invitato ad eseguire il Concerto di Schumann con l'Orchestra Sinfonica di Dusseldorf nel giugno 2010, in occasione di un concerto speciale per la ricorrenza della nascita di Schumann.

Saleem Ashkar ha tenuto un importante tour con Riccardo Chailly e l’Orchestra del Gewandhaus di Lipsia, interpretando il Primo Concerto per pianoforte di Mendelssohn con apparizioni anche ai BBC Proms e al Festival di Lucerna.

Nella passata stagione si è esibito in concerto con l’Orchestra della Staatskapelle di Berlino e David Afkham, con i Bamberger Symphoniker e Christoph Eschenbach, con la Filarmonica di Copenaghen e Lawrence Foster, con l’Orchestra Gulbenkian di Lisbona in entrambi i concerti di Mendelssohn sotto la direzione di Paul McCreesh, con l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino e al fianco dell’Orchestra Sinfonica di Melbourne e Diego Matheuz, con i quali ha effettuato un revival del famoso concerto viennese del 1808 in cui Beethoven eseguì il Quarto Concerto per pianoforte e la Fantasia Corale.

Molto attivo anche nel campo dei recital e della musica da camera, Saleem Ashkar appare regolarmente in sale da concerto prestigiose quali il Concertgebouw, la Wigmore Hall, il Mozarteum di Salisburgo, il Musikverein di Vienna, il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, e festival quali Salisburgo con i Wiener Philharmoniker, i BBC Proms con l’Orchestra del Gewandhaus di Lipsia, Tivoli con la Israel Philharmonic e Zubin Mehta, Lucerna, Ravinia, Risor, Mentone ed il Festival Pianistico della Ruhr, collaborando con artisti del calibro di Daniel Barenboim, Nikolaj Znaider e Waltraud Meier.

L’attività in recital di Saleem Ashkar è attualmente concentrata sul ciclo completo delle Sonate di Beethoven che sta portando a compimento al Sage Gateshead, con l’ultimo appuntamento previsto nella primavera del 2016. Eseguirà il ciclo completo anche a Berlino, Praga e Osnabrück nel corso della stagione 2016/17.

Il secondo album, edito da Decca, che contiene entrambi i Concerti di Mendelssohn registrati con Riccardo Chailly e l’Orchestra del Gewandhaus, è uscito nella primavera del 2014 ottenendo un vasto consenso di critica. Il suo primo album, sempre per l’etichetta Decca, include il Primo e Quarto Concerto di Beethoven registrati dal vivo con Ivor Bolton e l’Orchestra NDR di Amburgo.

Saleem Ashkar è ambasciatore del Music Fund (www.musicfund.eu), fondazione che sostiene musicisti e scuole di musica in aree colpite da conflitti e in paesi in via di sviluppo.

Discografia

  • Brahms, Mozart, Schubert

    Piano Recital

    EMI Records, 2005
  • AA. VV.

    Portraits IV
    Edition Klavier-Festival Ruhr

    Fono Forum, 2009
  • Beethoven

    Piano Concertos No. 1 & 4

    Decca, 2013
  • Mendelssohn

    A Midsummer Night’s Dream
    Piano Concertos Nos. 1 & 2

    Conductor, Riccardo Chailly
    Orchestra: Gewandhaus Orchestra
    Decca International, 2014

    Decca International, 2014

Press

  • "[...]Un musicista formidabile […] che racchiude in sé calore e passione e lucidità, intensità e vivacità che non fanno altro che rapire chi ascolta[...]"

    Die Welt

  • "[...]Znaider e Ashkar hanno dato grande prova di sé, mostrandosi artisti appassionati e sensibili, assolutamente convincenti in un repertorio difficile non solo dal punto di vista tecnico ma altresì emotivo. Non è impresa facile, infatti, seguire e assecondare Brahms nelle sue peregrinazioni all’interno dell’animo umano, a mano a mano che si susseguono le diverse tematiche dell’opera (Concerto n. 2 op. 83 ). […] Saleem Ashkar affronta con rara maestria la granitica e poderosa scrittura brahmsiana, cogliendo con coraggio e passione i densi grappoli di note e mostrando una accentuata propensione al virtuosismo [...]"

    Martina Di Marcoberardino, www.persinsala.it, 19 marzo 2013

  • "[...]Saleem Ashkar ha sviluppato una perfetta tecnica pianistica, una grande intuizione e al contempo una profonda comunicazione empatica dei momenti musicali più delicati e poetici. Il risultato è stata un connubio tra un imponente virtuosismo ed una brillante abilità[...]"

    Frankfurter Allgemeine Zeitung, Settembre 2009

Lorenzo Baldrighi Artists Management SRL Unipersonale - Piazza Gnecchi Ruscone, 2 - 23879 Verderio (LC) - Italia
ph +39.039.9281416 - fx +39.039.9281424 - mail info@baldrighi.com P.IVA 03297510137 - Cookie policy - Privacy policy