Quartetto Ebène

Quartetto

Biografia

“A string quartet that can easily morph into a jazz band”: Alan Kozinn descrive il Quartetto Ebène con queste parole dopo una sua esibizione nel marzo del 2009 e prosegue estasiato parlando del modo in cui il Quartetto ha iniziato interpretando Haydn e Debussy per poi proporre i suoi arrangiamenti della colonna sonora di Pulp Fiction e Spain di Chick Corea, chiudendo infine con un bis per quattro voci a cappella.
L’atmosfera che ha contraddistinto l’avventura cominciata nel 1999 come una semplice distrazione dallo studio, mentre i quattro musicisti erano ancora studenti universitari, è diventata in seguito un segno distintivo del Quartetto Ebène e ne ha accompagnato la carriera fino ad oggi.
I quattro artisti hanno portato una ventata di novità nel panorama della musica da camera attraverso il loro approccio e la loro prospettiva diretta e aperta sulle opere da eseguire. Passano da uno stile all’altro con grande gusto, senza snaturare se stessi.
Non c’è una parola unica che possa descrivere il loro stile: ne hanno creato uno personale. Il repertorio tradizionale del Quartetto Ebène non viene scalfito in nessun modo dal suo amore per il Jazz. Al contrario, il suo approfondire “l’altro lato” della musica ne ispira le esibizioni donando nuova luce e nuova vita ai brani del repertorio classico.

Il Quartetto Ebène ha studiato a lungo con il Quartetto Ysaÿe presso il Conservatorio Superiore di Parigi e con eminenti insegnanti quali Gábor Takács, Eberhardt Feldz e György Kurtág.
Dal 2004, anno in cui il Quartetto Ebène ha trionfato al ‘Concorso Internazionale ARD’ ricevendo il Primo Premio, oltre ad altri cinque riconoscimenti aggiuntivi, i quattro musicisti francesi hanno vinto il ‘Premio Belmont’ per la Musica Contemporanea, attribuito dalla Fondazione Forberg-Schneider nel 2005 con cui tra l’altro è rimasto un legame molto stretto. La Fondazione è stata molto generosa e ha dato loro la possibilità di utilizzare strumenti italiani unici appartenenti a collezioni private.
Da “giovane e promettente ensemble”, il Quartetto Ebène è cresciuto ed è diventato uno dei più importanti quartetti della scena musicale internazionale.
Dalla stagione 2007-2008 si è esibito nelle sale concertistiche più prestigiose d’Europa, Canada e Stati Uniti tra le quali la Wigmore Hall di Londra, il Concertgebouw di Amsterdam, la Berliner Philharmonie e la Canergie Hall di New York.

Il 2009 ha segnato l’inizio di un’importante collaborazione in esclusiva con Virgin Classics con la quale il Quartetto Ebène ha pubblicato i Quartetti di Debussy, Ravel e Fauré, vincendo molti premi tra i quali: ‘ECHO-Klassik’, ‘fff Télérama award’, il Premio ‘choc du Monde de la Musique’ e quello di ‘Miglior registrazione dell’anno’ della rivista Gramophone.

Il Quartetto Ebène ha successivamente inciso, in collaborazione con il pianista Akiko Yamamoto, un CD con opere di Brahms, dimostrando ancora una volta la facilità con cui riesce ad interpretare una grande varietà di stili.

Nell’autunno del 2010 è stato pubblicato un album dal titolo Fiction per il quale il Quartetto Ebène ha ricevuto un ‘Echo Award’ arrivando ai primi posti nelle più importanti classifiche mondiali. All’inizio della stagione 2011-2012 Virgin Classics ha pubblicato una versione live in DVD di Fiction registrata alle Folies Bergère, Parigi.
Il Quartetto Ebène ha poi mantenuto fede al proprio impegno anche nella musica classica includendo i Quartetti KV421, KV465 e il Divertimento KV138 di Mozart nel suo CD del 2011 e musica da camera di Fauré in un cofanetto di CD, anch’esso pubblicato nel 2011. Entrambe le registrazioni si sono aggiudicate un ‘Echo Award’ nel 2012.

All’inizio del 2013 il Quartetto Ebène ha pubblicato un CD intitolato “Felix & Fanny” che include i quartetti per archi Op. 13 e Op. 80 di Felix Mendelssohn, nonché l’unico quartetto di archi composto dalla sorella Fanny.

Importanti appuntamenti nel corso della stagione 2014/2015 includono concerti alla Wigmore Hall di Londra, al Théâtre des Champs-Elysées di Parigi, alla Herkulessaal di Monaco e alla Carnegie Hall di New York, oltre a numerose apparizioni nei festival più prestigiosi, tra cui Praga e Brema.

Discografia

  • J. Haydn

    String Quartet in D major,
    HIII No. 63, Op. 64 No. 5 "The Lark",
    String Quartet in B minor, HIII No. 37, Op. 33 No. 1

    Mirare, 2006
  • B. Bartok

    Quatuor n°1 op.7
    Quatuor n°2 op.17
    Quatuor n°3 sz 81

    Mirare, 2007
  • Ravel/Debussy/Fauré

    String Quartets

    Virgin Classics
  • Johannes Brahms

    String quartet op. 51 n° 1
    Piano quintet op. 34
    Akiko Yamamoto - Piano

    Virgin Classics
  • The other Ebène - FICTION

    Misirlou after Pulp Fiction (Milton Leeds / Fred Wise / N. Roubanis / S. K. Russell)

    Amado mío (Doris Fisher / Allan Roberts)
    Luz Casal (vocal)

    Nature Boy (Eden Ahbez)
    Raphaël Merlin, Pierre Colombet (solo), Richard Héry (drums)

    Come together (John Lennon /Paul McCartney) Songs
    Pierre Colombet (solo), Richard Héry (drums)

    Unrequited (Bradford Mehldau)
    Pierre Colombet (solo)

    Intro Calling you
    Richard Héry (drums solo)

    Calling you after Bagdad Café (Bob Telson)
    Pierre Colombet (solo), Richard Hry (drums)

    Corcovado (Antonio Jobim)
    Stacey Kent (vocal)

    Nothing Personal (Don Grolnick)
    Gabriel Le Magadure, Pierre Colombet (solo), Richard Hry (drums)

    Footprints (Wayne Shorter)
    Pierre Colombet (solo), Richard Héry (drums)

    Lilac Wine (James Shelton)
    Fanny Ardant (vocal)

    Smile (John Turner-Geoffrey Parsons/Charles Chaplin)
    Quatuor Ebène (voices), Raphaël Merlin (solo), Richard Héry (drums, chorus)

    Someday my prince will come after Snow White and the seven dwarfs (Larry Morey/Frank Churchill)
    Pierre Colombet (bass), Mathieu Herzog, Gabriel Le Magadure (lead voices),
    Raphaël Merlin (soprano), Pierre Colombet (solo)

    Somewhere after « Over the rainbow » after The Wizard of Oz
    Natalie Dessay (vocal), Mathieu Herzog (solo)

    7-29-04 The Day Of after Ocean's 12 (David Holmes)
    Mathieu Herzog (Funk guitar and Solo), Pierre Colombet (Ruggieri Violin from the 17th century),
    Richard Héry (drums)

    Streets of Philadelphia after Philadelphia (Bruce Springsteen)
    Mathieu Herzog (vocal), Richard Héry (drums)

    (All bass parts played by Raphaël Merlin)
    Richard Héry - drums; Fanny Ardant - vocal; Luz Casal - vocal; Natalie Dessay - vocal; Stacey Kent - vocal

    Virgin Classics
  • Gabriel Fauré

    Disc n° 1
    Sonata n° 1 Op. 13
    Berceuse Op. 16
    Romance Op. 28
    Andante Op. 75
    "Morceau de Lecture"
    Sonata for cello and piano n° 2 Op. 108

    Disc n° 2
    Sonata Op. 109
    Elegy Op. 24
    "Papillon" Op. 77
    Romance Op. 69
    Serenade Op. 98
    Sicilienne Op. 78
    Sonata n° 2 Op. 117

    Disc n° 3
    Trio for piano and strings Op. 120
    String quartet Op. 121

    Disc n° 4
    Piano quintet Op. 15
    Piano quintet n° 2 Op. 45

    Disc n° 5
    Piano quintet n° 1 Op. 89
    Piano quintet n° 2 Op. 115
    Morceau de lecture (for two cellos)
    Renaud Capuçon - violin, Gautier Capuçon - cello, Gérard Caussé - viola, Nicolas Angelich - piano, Michel Dalberto - piano

    Virgin Classics
  • Quatuor Ebène - FICTION - DVD

    ... at The Folies Bergères - Live in Paris
    (Recorded on November 15th, 2010)
    Richard Hery - drums, Stacey Kent - vocal, Jim Tomlinson - saxophone, Natalie Dessay - vocal

    Virgin Classics, 2011
  • Wolfgang Amadeus Mozart

    String quartet KV 421
    Divertimento KV 138
    String quartet KV 465 "Dissonance"

    Virgin Classics, 2011
  • Felix & Fanny

    Felix Mendelssohn
    String quartet n° 2 Op. 13
    String quartet n° 6 Op. 80

    Fanny Mendelssohn
    String quartet in in E flat major

    Virgin Classics, 2013
  • AA.VV.

    BRAZIL

    Warner / Erato Classics, 2014
  • Dvořák, Schubert, Debussy, Chopin

    Menahem Pressler: 90th birthday celebration live in Paris
    2 CD with DVD
    CD

    Antonín Dvořák
    Piano Quintet in A major Op. 81

    Franz Schubert
    Piano Quintet in A major D 667 "The Trout"

    DVD

    Antonín Dvořák
    Piano Quintet in A major Op. 81

    Franz Schubert
    Piano Quintet in A major D667 "The Trout"
    Winterreise D 911 ( V. Der Lindenbaum, XI Fruhlingstraum, XV Die Kraehe, XXIV Der Leiermann)

    Claude Debussy
    String Quartet Op. 10 in G minor (3. Andantino, doucement expressif)

    Frédéric Chopin
    Nocturne cis-moll op. posth

    Recorded LIVE at Salle Pleyel, Paris on November 7th, 2013
    Menahem Pressler - Piano; Christopher Prédardien - Tenor; Benjamin Berlioz - Double Bass

    Warner/Erato, 2014
  • Green

    Green: Mélodies françaises on Poems by Paul Verlaine
    2 CD
    Other participants: Nathalie Stutzmann

    Warner/Erato, 2015
  • Green

    Green: Mélodies françaises on Poems by Paul Verlaine [Limited Edition]
    2 CD
    Other participants: Nathalie Stutzmann

    Warner/Erato, 2015
  • Poulenc, Dessay

    Fiançailles pour rire – Melodies Françaises
    With: Philippe Cassard, Laurent Naouri, Quatuor Ebène

    Warner Classics, 2015
  • Schubert

    String Quintet and Lieder

    Quatuor Ebène

    Gautier Capuçon

    Matthias Goerne

    Warner/Erato, 2016

Press

  • La straordinaria abilità con cui i suoi membri mescolano le loro sonorità, il loro modo di riproporre i capolavori storici per quartetti, l’impegno nel confrontarsi con il repertorio tradizionale e l’approccio innovativo e creativo rendono il Quartetto Ebène l’incarnazione del quartetto d'archi in chiave moderna

    The Strad

  • Ogni esecuzione del Quartetto Ebène è pervasa da una sensibilità classica che dona forza e pienezza al loro suono

    Pwyll ap Siôn, Gramphone, novembre 2010

  • Già dalle prime battute del Divertimento di Mozart in Re maggiore (K. 136) l’esecuzione del Quartetto Ebène è stata impeccabile, sicura, viva, armonicamente ricca e profondamente musicale.

    Alex Ross, The New Yorker, 6 Aprile 2009

  • […] L’opera 77 n°2 di Haydn è stata vivace ed elegante. Inoltre non avevo mai ascoltato, il quartetto d’archi di Debussy suonato con così attenta delicatezza, sensualità e con una precisione strabiliante. I movimenti lenti sono stati particolarmente toccanti[…] Le registrazioni di Debussy, contenute nel loro disco,sono straordinariamente affascinanti e sono state ancora più travolgenti dal vivo […] Il pubblico era estasiato, come del resto lo ero anch’io […]

    Howard Kissel Daily News, 20 Marzo 2009

  • [...] Il Quartetto Ebéne ha un modo speciale di esibirsi: tutti i brani che interpreta prendono vita, permeando l’atmosfera di fresca novità [...]

    Irish Times 12 giugno 2009

  • [...] un raro livello di raffinatezza espressiva, sonorità ben amalgamate e gioia elettrizzante[...]

    The Times, 26 settembre 2008

Lorenzo Baldrighi Artists Management SRL Unipersonale - Piazza Gnecchi Ruscone, 2 - 23879 Verderio (LC) - Italia
ph +39.039.9281416 - fx +39.039.9281424 - mail info@baldrighi.com P.IVA 03297510137 - Cookie policy - Privacy policy