Bamberger Symphoniker

Orchestre

Biografia

I Bamberger Symphoniker hanno sempre goduto di uno status speciale nel panorama musicale.
Più di 7.000 concerti in oltre 60 paesi e 500 città ne fanno l’Orchestra tedesca più presente all’estero per antonomasia. Le circostanze in cui l’Orchestra è stata fondata riflettono anche la storia tedesca. Nel 1946 alcuni membri della Filarmonica Tedesca di Praga incontrarono altri musicisti esuli che erano stati costretti ad abbandonare le loro case; a Bamberg questi fondarono insieme la Bamberger Tonkünstlerorchester, poi rinominata Bamberger Symphoniker. Questo nesso con l’Orchestra di Praga rende i Bamberger gli eredi di una tradizione musicale che affonda le sue radici fin nel XVIII e XIX secolo, da Mahler a Mozart – 230 anni di suono boemo.

A riconferma della sua grandissima reputazione, l’Orchestra è regolarmente invitata a suonare nei maggiori festival ed effettua prestigiose tournée sia in Germania che all’estero. Anche in campo discografico, numerosi sono i riconoscimenti ottenuti, dal MIDEM Classical Award, all’International Toblach Composing Hut Record Prize all’ECHO Klassik. Dal gennaio del 2000 la Direzione Artistica è stata affidata a Jonathan Nott, il cui incarico scadrà nel 2016. Insieme a lui, Herbert Blomstedt ha giocato un ruolo molto importante a Bamberg in qualità di Direttore Onorario a partire dal marzo 2006; nel gennaio 2016 anche Christoph Eschenbach è stato nominato Direttore Onorario dell’Orchestra; dal 2010 al 2013 Robin Ticciati è stato Direttore Principale Ospite.
Dall’autunno del 2016, Jakub Hrusa assumerà la direzione dell’Orchestra.

Al termine del suo mandato, Jonathan Nott avrà diretto l’orchestra in oltre 650 concerti, più di ogni altro direttore nella sua storia. Sotto la sua guida, i Bamberger vengono regolarmente invitati dai Festival più importanti. Si sono esibiti diverse volte al Festival di Lucerna: nel 2015 nel Falstaff di Verdi, nel 2013 nel Ring di Wagner e nel 2007 con Jonathan Nott come “Artiste étoile”. Nel medesimo anno, l’Orchestra si è esibita di fronte a Papa Benedetto XVI a Castel Gandolfo per celebrare il millesimo anniversario della diocesi di Bamberg. Nel 2003 l’Orchestra ha debuttato al Festival di Edimburgo, dove è tornata nel 2005 e nel 2011 come orchestra in residenza. Sotto la bacchetta di Joantahn Nott, i Bamberger si sono esibiti al Festival di Salisburgo, al Festival di Pechino, ai BBC Proms, al Festival di San Sebastian e al Lincoln Center di New York. L’Orchestra si è esibita in molte città europee tra cui Parigi, Madrid, Bruxelles, Lussemburgo, Londra, Vienna e Berlino e in tour in Giappone, Cina e Sud America. Nell’autunno 2012, l’Orchestra è stata in Giappone per la tredicesima volta nella sua storia, la prima con il Direttore Onorario Herbert Blomstedt.

L’Orchestra è regolarmente ospite di importanti sale da concerto in Germania, Austria e Svizzera, tra cui Festspielhaus di Baden-Baden, la Konzerthaus di Dortmund, la Alte Oper di Francoforte, la Philharmonie di Essen, la Herkulessaal di Monaco, la Konzerthaus di Vienna e la Tonhalle di Zurigo, così come dei maggiori festival come il Beethovenfest di Bonn, il Rheingau Music Festival, il Mozartfest di Würzburg e il Festival di Bad Kissingen.

Nella stagione 2015/16 i Bamberger Symphoniker sono in tournée in Sud America per la nona volta e in concerto a Monte Carlo e in Oman.

L’Orchestra e il M° Nott hanno registrato insieme diversi CD, tutti in coproduzione con la Radio Bavarese e l’etichetta svizzera Tudor. Un progetto elaborato in oltre dieci anni ha portato alla registrazione di tutte le sinfonie di Mahler. Alcune di esse hanno ottenuto premi internazionali come il “Composing Cabin Record Prize” e il “MIDEM Classical Award” nel 2010. Inoltre, da questo sodalizio è scaturita la registrazione delle Sinfonie di Schubert abbinate a brani contemporanei di compositori come Henze, Rihm, Widmann e Mantovani. Altre registrazioni includono la prima versione della Terza di Bruckner e musiche di Stravinsky e Janacek.

Nella primavera del 2004 l’Orchestra ha organizzato la prima edizione della “Gustav Mahler Conducting Competition”, riconosciuta fin da subito come uno dei concorsi più importanti nel suo genere. Gustavo Dudamel è stato tra i vincitori. La prossima edizione si terrà nel maggio 2016.

Nel 2010 l’Orchestra ha lanciato anche il progetto intitolato “Orchestra Academy”, che fa sì che giovani e talentuosi musicisti possano trascorrere due anni a stretto contatto con l’Orchestra e la sua routine. Questo dà loro modo di confrontarsi con una realtà internazionale e fa sì che il leggendario “suono dei Bamberger” sia tramandato alle nuove generazioni di musicisti.

Lorenzo Baldrighi Artists Management SRL Unipersonale - Piazza Gnecchi Ruscone, 2 - 23879 Verderio (LC) - Italia
ph +39.039.9281416 - fx +39.039.9281424 - mail info@baldrighi.com P.IVA 03297510137 - Cookie policy - Privacy policy